Logo
Stampa questa pagina

FIJLKAM NEWS - FIJLKAM C.R.LOMBARDIA JUDO E JUJITSU : COMUNICATI - PROSSIMI CONVEGNI FISCALI - VARIE INFO DALLA RETE

FIJLKAM NEWS - FIJLKAM C.R.LOMBARDIA JUDO E JUJITSU : COMUNICATI - PROSSIMI CONVEGNI FISCALI - VARIE INFO DALLA RETE

Clicca e potrai leggere :
- Fijlkam news
- Fijlkam C. R. Lombardo sett judo : comunicati
- Fijlkam C. R. Lombardia sett jujitsu : comunicato n. 2
- prossimi convegni fiscali e sul terzo settore
- convegno : migliorare con lo sport muscoli e cervello
- varie info dalla rete

 

FIJLKAM NEWS

Scadenze Richieste di Partecipazione ai Tornei Internazionali Judo European Cup

La presente per informare tutte le Società Sportive Interessate - Settore Judo che, come previsto dal Regolamento di partecipazione all'Attività Internazionale Vigente (consultabile sul sito Federale www.fijlkam.it – Judo – Regolamenti), le Società Sportive devono inviare alla Segreteria Federale ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) la comunicazione della partecipazione ai Tornei European Cup entro e non oltre 15 giorni prima dell’inizio del Torneo, indicando nome, cognome, data di nascita e categoria di peso degli Atleti partecipanti.

Cogliamo l’occasione per ricordare che domani, venerdì 16 febbraio 2018, scade l’iscrizione per la partecipazione alla European Cup Cadetti di Antalya del 03 e 04 marzo 2018.

Un cordiale saluto.

FIJLKAM - Area Sportiva Judo


 

Geri d’argento a Ostia, sul podio anche Paissoni, Politi e, ad Oberwart, Di Guida

Ostia, 18 febbraio 2018. Eleonora Geri d’argento, Carola Paissoni, Linda Politi e Domenico Di Guida di bronzo. Sono state quattro, le medaglie che sono andate al collo degli atleti italiani impegnati nella seconda giornata delle European Open che hanno coinvolto le donne nel PalaPellicone a Ostia e gli uomini a Oberwart. L’appuntamento romano ha confermato le buone cose che è in grado di esprimere il judo italiano femminile e dopo il tris di bronzo incassato sabato con Milani, Forciniti e Gwend, è stata messa a segno un’altra tripletta di medaglie con Eleonora Geri, seconda nei +78 kg, Carola Paissoni, terza nei 70 kg e Linda Politi, terza nei 78 kg. “Sono molto dispiaciuta,- ha detto Eleonora Geri - in finale sentivo che dovevo attaccare, vedevo anche come, ma non sono mai riuscita a partire. Mai. È andata così, e questo mi fa soffrire, ci sono anche altre cose mie, ma ora non è il caso di pensarci troppo, ho questa medaglia fra le mani e guardo avanti”. “Sono arrivata a questo appuntamento in condizioni non ottimali, - ha detto invece Carola Paissoni - a causa di un’influenza che, fra l’altro, ha colpito anche altre mie compagne di squadra. Ciononostante, essere riuscita ugualmente a prendere una medaglia fa scomparire tutte le difficoltà, sono soddisfatta per averle superate e da domani si riprende a lavorare per correggere e migliorare”. “Ho rosicato come un cane per l’incontro perso (con Dollin, Fra, ndr), - è stato il commento di Linda Politi - ho lavorato e ancora lavorato a terra, ma alla fine ha lavorato lei… ho reagito, ho ripreso la gara nel modo giusto ed è arrivata questa medaglia che mi dà soddisfazione, ma lo stimolo è sempre lo stesso, continuare a crescere”. Un bel terzo posto è stato anche quello meritato da Domenico Di Guida nei 90 kg ad Oberwart, quattro vittorie su Ver (Hun), Kurbjeweit Garcia (Ger), Zambekov (Rus) e Papuanashvili (Geo), inframezzate dalla sconfitta con Mashiyama (Jpn), che ha vinto la categoria. Bene hanno fatto anche Andrea Fusco, quinto nei 90 kg, così come Elisa Marchiò, quinta a Ostia nei +78 kg, e poi con il settimo posto Lorenzo Rigano (90), Luca Ardizio (100), Vincenzo D’Arco (+100) e, nel PalaPellicone, Lucia Tangorre (78) ed Annalisa Calagreti (+78).

Tre a Ostia, tre ad Oberwart, l’Italia sei volte bronzo nelle European Open

Ostia, 17 febbraio 2018. Qui Roma, Francesca Milani, Rosalba Forciniti, Edwige Gwend hanno conquistato tre medaglie di bronzo per l’Italia nell’European Open femminile. Ad Oberwart invece, Manuel Lombardo, Giovanni Esposito, Augusto Meloni hanno ottenuto identico risultato nell’European Open maschile. Sono sei gli azzurri sul podio nei due tornei che, fra oggi e domenica, a Ostia ed Oberwart attribuiscono punti preziosi per la classifica mondiale. La prima giornata del torneo romano, aperto da una sfavillante e fiabesca cerimonia di apertura, ha avuto per protagoniste le quattro categorie più leggere e, per l’Italia sono salite sul tatami, fra le 24 azzurre in gara, anche degli Assi quali Francesca Milani (48), Rosalba Forciniti (52) ed Edwige Gwend (63). Tutte hanno lottato alla grande e si sono battute senza risparmio e, quando la sconfitta è arrivata, mai è stato per distrazione o calo fisico. Per ritrovare immediatamente il ritmo giusto nelle tre finali per il terzo posto che sono state una vera e propria marcia vincente, ippon di sankaku gatame di Francesca Milani sulla giapponese Morizaki, ippon fulmineo e fulminante (seoi nage) di Rosalba Forciniti sulla spagnola Hogrefe Acea ed ancora ippon di shime waza (strangolamento) di Edwige Gwend sulla ‘difficile’ canadese Beauchemin-Pinard. Ma non è tutto perché il quinto posto di Samanta Fiandino (57) merita identico plauso per il valore della gara e per l’intensità della sfida finale, conclusa al golden score a favore della francese Benarroche. Annarita Campese infine, si è classificata settima nei 52 kg. Tre medaglie di bronzo sono andate al collo degli azzurri anche ad Oberwart, 42 nazioni per 285 atleti ed a conquistarle sono stati Manuel Lombardo nei 66 kg, Giovanni Esposito ed Augusto Meloni nei 73 kg. “Sono felice – ha detto Lombardo - non tanto per la medaglia, che sarebbe potuta essere d’oro, quanto più per le sensazioni provate e il buon judo che sono riuscito ad esprimere. Complici di questa giornata andata bene la mia famiglia che mi supporta sempre, vicina e lontana, la famiglia Toniolo che mi allena e soprattutto mi sta vicina nel bene e nel male e tutto lo staff della nazionale che mi ha seguito ed è riuscito a farmi arrivare in ottima condizione oggi in gara”. E mentre Augusto Meloni ottempera le procedure per l’antidoping, è l’altro bronzo nei 73 che commenta il risultato: “Sono molto soddisfatto per questa medaglia – ha detto Esposito - anche perché era la mia prima gara nelle competizioni internazionali seniores... Adesso ho intenzione di guardare avanti e puntare sempre più in alto”. Oberwart ha registrato anche il quinto posto di Andrea Carlino nei 60 kg ed i settimi posti di Biagio D’Angelo (60) e Matteo Piras (66). Domenica seconda giornata a Ostia con 11 azzurre in gara nei 70, 78 e +78 kg, mentre ad Oberwart saranno 14 gli azzurri in gara negli 81, 90, 100 e +100 kg.

Fuengirola d’oro per Centracchio, argento Drago e Silveri, bronzo Avanzato e Toniolo

Ostia, 17 febbraio 2018. Cadetti scatenati e dopo la prima giornata dell’European Cadet Cup a Fuengirola, sono già 5 le medaglie per Italia. “Lo scorso anno furono 5 in due giorni – ha detto il presidente della CNAG Raffaele Toniolo - speriamo domani di conquistare ancora altri titoli. Grande gara di Luigi (Centracchio, ndr) che in finale ha stampato il quotato Naguchev. Molto bene però anche Silvia Drago, Federica Silveri e Veronica Toniolo che sono salite sul podio ancora una volta a distanza di una settimana da Follonica e a questi livelli non è facile. Ritorno alla grande anche del bronzo mondiale Carlotta Avanzato che coglie così la sua prima medaglia nei 48 kg”. Prima giornata con un primo posto, Luigi Centracchio (66), due secondi, Silvia Giuseppa Drago (44) e Federica Silveri (52) e due terzi, Carlotta Avanzato (44) e Veronica Toniolo (52), cui si aggiunge il quinto posto di Valerio Ferro (55) per un terzo posto nel medagliere provvisiorio alle spalle di Russia e Israele. “Sono molto soddisfatta della gara di oggi – è stato il commento di Federica Silveri - mi sono sentita bene sin dall’inizio e sapevo di arrivare fino in fondo. Peccato per la finale, ma sono sicura che mi rifarò presto. Ringrazio la mia famiglia, il mio club e il mio ragazzo”. “Sono molto contenta e soddisfatta del risultato ottenuto,- ha detto a sua volta Silvia Drago - come sempre ho preparato questa competizione con molto impegno e determinazione. Ho creduto in questo risultato sin dall'inizio, incontro dopo incontro ho sperato nella medaglia d'oro, oggi mi accontento di questa d’argento, con la promessa di far sempre meglio”. “Ero un po' stanca in questa gara – ha detto invece Veronica Toniolo - per le 3 gare disputate dal 20 gennaio. Era il nostro programma e lo abbiamo chiuso con 3 ori e un bronzo. Non è andata come volevo, in ogni caso è arrivato un bronzo e ringrazio i miei genitori”. “Sono contenta di come è andata questa gara – ha aggiunto Carlotta Avanzato - mi sentivo in forma, infatti speravo anche in qualcosa di più. Per questo continuo ad allenarmi forte e spero di ottenere ottimi risultati nelle prossime gare”. Domenica seconda giornata e, per l’Italia, altri diciassette atleti sul tatami


Appuntamento nel weekend a Ostia per l'European Judo Rome. La Squadra maschile a Oberwart

Roma, 16 febbraio 2018 - Dopo la conferenza stampa di ieri al Centro Olimpico  "Matteo Pellicone" di Ostia è tutto pronto per accogliere le delegazioni straniere che parteciperanno alla kermesse internazionale "Judo European Open Rome", la più prestigiosa di quelle svolte in Italia. Giunto alla ventisettesima edizione il “Judo European Open of Rome” è quest’anno riservato alle donne: è una competizione inserita nel circuito continentale delle gare che danno punteggio per la ranking list olimpica. 
Premesso che la corsa per la qualificazione olimpica è iniziata il giorno stesso in cui è stato smontato il tatami a Rio, perchè tutte le tappe del World Judo Tour e tutti gli appuntamenti ufficiali (Campionati mondiali, continentali e World Masters) attribuiscono punteggio valido per la World Ranking List (WRL). Quindi attribuiranno punteggio anche l’European Open femminile a Ostia e l’omologo torneo maschile a Oberwart, in programma contemporaneamente sabato 17 e domenica 18 febbraio.
Occorre, però, prestare attenzione ad un dettaglio che fa dire che un torneo ‘è valido’ o ‘non è valido’ per la qualificazione olimpica e cioè il "deterioramento" del punteggio acquisito, che si dimezza dopo 12 mesi e si azzera dopo 24, sebbene tutti i punteggi maturati entro il 20 maggio 2018 (data indicata quale ‘Start of qualification period for Olympic Games Tokyo 2020’) determinano l’essere o non essere testa di serie: un aspetto che fa la differenza, soprattutto su un periodo lungo qual è un quadriennio olimpico.
Le formidabili qualificazioni ‘lampo’ ottenute per Rio da Elios Manzi, Fabio Basile, Matteo Marconcini pertanto sono state l’eccezione, non la regola. Un’eccezione accaduta anche ad altre nazioni, sia ben inteso, e fra tutte merita una menzione il caso del georgiano Beka Gviniashvili che, ampiamente qualificato nei 90 kg, è stato ‘traslocato’ nei 100 kg in quanto a Rio ci sarebbe andato Varlam Liparteliani. Ebbene, Gviniashvili si è qualificato a Rio nei 100 kg in un tempo sostanzialmente analogo (dicembre 2015-maggio 2016) a quello impiegato dai nostri azzurri.

European Open Women Rome. L'appuntamento è, quindi, al PalaPellicone di Ostia sabato 17 e domenica 18 febbraio per assistere alla battaglia tra le 165 atlete per il dominio delle sette categorie di peso (-48; -52; -57; -63; -70; -78; +78 kg).  Il Team Italia è, ovviamente, il più numeroso con 38 atlete, seguono Spagna con 20, Francia 19 e poi Russia (13), Ungheria (10), Giappone, Marocco (7), Danimarca, Gran Bretagna, Romania, Svizzera (5), Argentina, Belgio (4), Austria, Germania, Olanda, Stati Uniti (3), Canada, Repubblica Ceka, Costa d’Avorio (2), Bielorussia, Camerun, Repubblica Dominicana, Montenegro, Slovacchia (1).
Sabato gareggiano le categorie -48, -52, -57, -63 kg con inizio alle 11.30, final block alle 16, mentre domenica le categorie -70, -78, +78 kg iniziano alle 11.30 con final block alle 14.

Le migliori. Dodici le atlete italiane che vantano una posizione da Testa di Serie (TdS) con Edwige Gwend numero 1 nei 63 kg ed Assunta Galeone numero 1 nei 78 kg. Edwige Gwend, che compirà 28 anni l’11 marzo, ha la migliore posizione nella WRL di tutte le 165 atlete in gara, è 11esima nei 63 kg. Fra le ‘top’ ci sono anche l’austriaca Michaela Polleres, 22esima nei 70 kg, la spagnola Julia Figueroa, 23esima nei 48 kg, la giapponese Nami Inamori, 23esima nei +78 kg.

Le outsiders. L’outsider di ‘lusso’ è certamente Rosalba Forciniti, la campionessa calabrese di Longobucco, medaglia di bronzo a Londra 2012, che ha compiuto 32 anni il 13 febbraio scorso e ha ripreso l’attività agonistica sospesa nel 2014 con il campionato italiano assoluto vinto poche settimane fa, il 28 gennaio. L’ultima European Open in cui Forciniti ha gareggiato è stata proprio a Ostia, il 19 ottobre 2013. Conquistò l’oro e, dopo la vittoria in finale, corse a stringere la mano del Presidente Matteo Pellicone, regalando un’immagine che, a rivederla, ancora commuove.
Da considerare delle outsiders anche le atlete della squadra giapponese che, tranne Nami Inamori (+78) e Haruka Funakabo (57), non hanno posizione nella WRL, ma come hanno ben dimostrato le compagne di squadra che la settimana scorsa hanno gareggiato a Parigi nel Grand Slam, sono assolutamente in grado di esprimere un livello internazionale di primo piano.

European Open Men Oberwart. Sempre sabato 17 e domenica 18 febbraio, ma ad Oberwart (Austria) si confronteranno in sette categorie di peso (-60; -66; -73; -81; -90; -100; +100 kg) 323 atleti di 43 nazioni. Il Team Italia, anche in questo caso, è il più numeroso con 32 atleti, più dell’Austria che ne schiera 25, uno meno della Francia ed uno più dell’Ungheria. Sabato gareggiano le categorie -60, -66, -73 kg con inizio alle 10, final block alle 16.30, così come domenica le categorie -81, -90, -100, +100 kg iniziano alle 10 con final block alle 16.30.

La squadra azzurra maschile. Nei 60 kg Andrea ferretti, Andrea Carlino, Biagio D’Angelo, Patrick Cala Lesina, Diego Rea; nei 66 kg Manuel Lombardo, Gabriele Sulli, Matteo Piras, Edoardo Mella, Luigi Brudetti; nei 73 kg Leonardo Casaglia, Enrico Parlati, Augusto Meloni, Emanuele Bruno, Giovanni Esposito, Andrea Spicuglia, Renè Villanello, negli 81 kg Massimiliano Carollo, Salvatore D’Arco, Ermes Tosolini, Luca Guarino; nei 90 kg Lorenzo Rigano, Federico Rollo, Andrea Fusco, Domenico Di Guida, Raffaele D’Alessandro; nei 100 kg Luca Ardizio, Federico Cavanna, Davide Pozzi; nei +100 kg Tiziano Di Federico, Vincenzo D’Arco, Nicola Becchetti.

ROME EUROPEAN OPEN 2018

La scheda

Total competitors:                165

Women competitors:           165

Total countries:                      25

48 kg – atlete in gara: 27

Top ranking            
TdS 1  Julia Figueroa (ESP)                     n. 23
TdS 2  Laura Martinez Abelenda (ESP)   n. 38

Top italian                
TdS 8  Francesca Milani  n. 50

Outsider
Yurie Morizaki (JPN)  age 26

Other italians:
Giulia Santini, Michela Fiorini, Elisa Adrasti, Alessia Ritieni, Stella Brachelente

52 kg – atlete in gara: 26

Top ranking
TdS 1  Chelsie Giles (GBR)     n. 40
TdS 2  Aigul Kutsenko (RUS)  n. 62

Top italian
TdS 6  Giulia Pierucci              n. 90
TdS 8  Simona Pollera             n. 110

Outsiders
Rosalba Forciniti (ITA)    age 32
Takumi Miyakawa (JPN) age 23

Other italians
Martina Scisciola, Francesca Giorda, Maruska Iamundo, Annarita Campese, Chiara Palanca

57 kg – atlete in gara: 31

Top ranking
TdS 1  Haruka Funakabo (JPN) n. 39
TdS 2  Soumiya Iraoui (MAR)    n. 47

Top italian
TdS 5 Martina Lo Giudice         n. 60
TdS 6 Giulia Caggiano              n. 66

Other italians
Miriam Boi, Alessandra Fiorenza, Silvia Pellitteri, Samanta Fiandino, Anita Cantini

63 kg – atlete in gara: 26

Top ranking
TdS 1  Edwige Gwned (ITA)                            n. 11
TdS 2  Catherine Beauchemin-Pinard (CAN) n. 33

Outsider                    
Masako Doi (JPN)     age 22

Other italians:          
Maria Centracchio, Martina Greci, Anna Righetti, Cristina Piccin

70 kg – atlete in gara: 17

Top ranking             
TdS 1 Michaela Polleres (AUT) n. 22
TdS 2  Kelita Zupancic (CAN)   n. 27

Top italian                
TdS 7  Carola Paissoni  n. 53

Outsider                    
Alice Bellandi (ITA) age 19

78 kg – atlete in gara: 24

Top ranking             
TdS 1  Assunta Galeone (ITA)  n. 30
TdS 2  Lucia Cantero (ARG)     n. 38

Top italians              
TdS 5  Valeria Ferrrari              n. 53
TdS 7 Melora Rosetta              n. 62
TdS 8  Linda Politi                    n. 82

Outsider                    
Rinoko Wada (JPN)  age 21

Other italians:          
Lucia Tangorre, Giorgia Stangherlin

+78 kg – atlete in gara: 14

Top ranking 
TdS 1  Nami Inamori (JPN)       n. 23
TdS 2 Kristin Buessow (GER)   n. 38
TdS 7  Elisa Marchiò                 n. 86

Outsider                    
Sara Yamamoto (JPN)   age 23

Other italians
Eleonora Geri, Annalisa Calagreti, Francesca Roitero


 

A Dubai una finale per l'oro e due per il bronzo: una domenica di emozioni azzurre su Repubblica.tv

Roma, 17 febbraio 2018 - Nella gara individuale di Kumite maschile, Simone Marino (+84 kg) perde all’esordio contro lo spagnolo Jagoba Vizuete Fernandez, non va meglio a Michele Martina eliminato al primo turno dal colombiano Freddy Valera. Nell’individuale femminile stessa sorte per Laura Pasqua che si ferma davanti alla svedese Stephanie Kaup. Tra gli azzurri, il migliore della seconda giornata è Mattia Busato che - nella gara di Kata individuale - supera i primi due turni contro il francese Montarello (5-0) e il coreano HeeJun Park (3-2), ma viene sconfitto (2-3) nella finale di pool dal marocchino Mohammed El Hanni. tra gli altri atleti italiani in gara, l’acuto è di Silvia Semeraro (68 kg - Esercito Italiano) che nella gara individuale di Kumite femminile raggiunge la finale per il bronzo in programma domani mattina - a partire dalle ore 7.00 - contro la spagnola Cristina Gonzalez Vizcaino. Buono anche il percorso di Clio Ferracuti (Fiamme Oro) che nella categoria dei +68 kg vince tre combattimenti contro l’olandese Kolf (3-0), la croata Anamarija Celan Bujas (3-1) e la turca Meltem Hocaoglu (3-2) prima di perdere la finale di pool contro la spagnola Maria Garcia Torres. Domani sarà il giorno delle finali, con due atlete italiane (Carola Casale e Silvia Semeraro) in lotta per la conquista della medaglia di bronzo - diretta streaming sul sito ufficiale della Filkam a partire dalle 7.00 - e con l’azzurra Sara Cardin impegnata nella finale per la medaglia d’oro nella gara individuale di Kumite femminile: diretta su Repubblica.tv a partire dalle ore 11.30.


 

FIJLKAM C.R.LOMBARDIA SETT JUDO

Raduno/Allenamento kata 25 febbraio 2018

Spett.li società,

vedi allegato per quanto in oggetto

Crl Judo


 

FIJLKAM C.R.LOMBARDIA SETT JUDO

Gran Premio Lombardia ESORDIENTI A / ESORDIENTI B

Vedi allegato


 

FIJLKAM C.R.LOMBARDO JUJITSU

Il corso inizierà con un minimo di 15 iscritti

CIRCOLARE 02/2018

 CORSO TECNICO REGIONALE DI PREPARAZIONE AGLI ESAMI  

·         CORSO DI PREPARAZIONE AGLI ESAMI REGIONALI PER PRIMI E SECONDI DAN

·         CORSO PER ASPIRANTE ALLENATORE

·         CORSO PER L’AMMISSIONE AGLI ESAMI NAZIONALI PER  3°- 4°- 5° DAN

·         CORSO PER PRESIDENTE DI GIURIA REGIONALE

·         CORSO PER ARBITRO REGIONALE 

Il Comitato Regionale Lombardia del Settore ju Jitsu organizza il corso tecnico 2018, è rivolto a tutti gli atleti graduati cintura marrone di Ju Jitsu, agli insegnanti tecnici e cinture nere dal primo Dan in poi dei settori FIJLKAM Judo, lotta, Karate, Ju Jitsu, Aikido, MGA e degli Enti di Promozione Sportiva convenzionati con la FIJLKAM, che vogliono sostenere l’esame per il primo Dan di Ju Jitsu approfondendo la conoscenza delle varie tecniche di Difesa che ne compongono il programma tecnico-pratico.I Tecnici in possesso della qualifica di Aspirante Allenatore in poi, regolarmente tesserati dei settori Judo, lotta, Karate, Ju Jitsu, Aikido, MGA  con l’acquisizione del 1° Dan di Ju Jitsu, possono richiedere la parificazione della qualifica tecnica di Aspirante allenatore.
 Il Fiduciario Regionale Settore Ju Jitsu Filkam Lombardia M° Frassoni Aquilino


 

incontro: migliorare con lo sport cuore muscoli e cervello

Alla c.a. Dirigenti della Società Sportiva, Allenatori, Preparatori Atletici

Buongiorno a tutti,

Al fine di consolidare la nostra reciproca conoscenza e  porre le basi per  future collaborazioni,

il Centro Medico Sant' Anna di Nerviano propone una serata dedicata al mondo dello sport.

In allegato inviamo la locandina dell’evento

Certi di un vostro riscontro, porgiamo i nostri più distinti saluti.

Centro Medico Sant’Anna srl

L’amministratore

Michele Colombo

Il responsabile della Medicina Sportiva

Bianchi Massimo


 

Prossimo Incontro Fiscale_24 febbraio_Auditorium Gaber_Grattacielo Pirelli_Piazza Duca d'Aosta 3

Carissimi

vi anticipo che è confermato il nuovo seminario Fisco e Sport che si svolgerà presso l'Auditorium Gaber, in Palazzo Pirelli,  Piazza Duca d'Aosta 3 a Milano.

L'incontro si svolgerà dalle ore 14,30 alle 17,30. 

Sarà necessaria la registrazione al sito della Scuola dello Sport, al link che troverete  sulla locandina. 

La stessa dovrebbe venir pronta in giornata e contestualmente pubblicata sul sito. Trattandosi di un evento Regionale vi invito a procedere subito con la registrazione, non appena vi invierò locandina, così da non perdere la priorità già acquisita con la vostra precedente preiscrizione.

Sarà mia premura inoltrarvi locandina non appena mi arriverà.

Restando comunque a vostra disposizione per qualsiasi necessità invio un cordiale saluto a tutti

Laura Mariani

C.T. CONI
Delegazione di Milano


 

Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus - 14/02/2018

LA RIFORMA DEL TERZO SETTORE

Varese, 20 febbraio 2018, ore 9:30 – 13:30

Municipio di Varese, Palazzo Estense, via Sacco 5
Salone di rappresentanza (primo piano)

Saluti istituzionali:

- Notaio Ignazio Leotta – Componente del Consiglio Notarile di Milano (moderatore)

- Dott. Davide Galimberti – Sindaco di Varese – Saluti

- Notaio Enrico Maria Sironi – Componente del Consiglio Nazionale del Notariato "Nuovo Codice del Terzo Settore: il contributo del Notariato"

Relazioni:

- On.le Maria Chiara Gadda (Promotrice della legge “anti sprechi” n. 166 del 2016) "Il ruolo degli Enti del Terzo settore nell’economia circolare"

- Avv. Gabriele Sepio (Estensore dei decreti per la riforma del Terzo settore, consulente del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali) "Linee guida della riforma e nuovi regimi fiscali"

- Notaio Maria Nives Iannaccone (Notaio in Seregno, componente della Commissione Massime per il Terzo Settore del Consiglio Notarile di Milano) "L’adeguamento degli Statuti degli enti del Terzo settore"

- Dott.ssa Monica Poletto (Coordinatrice tavolo legislativo Forum del Terzo settore) "Gli adempimenti civilistici e fiscali per gli enti del Terzo settore"

- Dott. Maurizio Ampollini (Presidente della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus) "Il ruolo dei CSV"

- Notaio Gabriella Quatraro (Notaio in Milano) "La nuova impresa sociale"

Conclusione dei lavori:

Notaio Ignazio Leotta

Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus
Via Felice Orrigoni, 6 | 21100 - Varese
C.F.: 9504714012
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web: www.fondazionevaresotto.it
Tel.: 0332 287721


 

Sai tutte le differenze fra SOCI e TESSERATI?

In molte associazioni esistono due tipologie di utenti: i Soci e i Tesserati.

Se nella tua associazione non è così e hai solo SOCI, puoi lasciar perdere questa mail.

Se invece hai sia soci che tesserati, devi essere in grado conoscere la differenza fra SOCI  e Tesserati  per saper rispondere a queste domande:

Devo tesserare ogni socio o non è necessario?

Le entrate che mi arrivano dai tesserati sono equiparabili a quelle che mi arrivano dai soci?

Chi devo convocare all’assemblea dei soci? Solo i soci o anche i tesserati?

Chi ha diritto di voto in assemblea? Chi ha diritto di essere eletto?

Dal punto di vista assicurativo cosa cambia fra socio o tesserato?

È possibile avere una associazione con pochissimi soci e molti tesserati? Corro dei rischi?

Queste sono solo alcune delle domande che attanagliano chi si trova a gestire un’associazione con sia soci che tesserati.

Per questo motivo abbiamo dedicato un intero FOCUS su questo tema durante i nostri convegni sulla gestione dei soci.

>>>CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU' SUI NOSTRI CONVEGNI SUI SOCI DELL'ASSOCIAZIONE<<<

Mancano ancora pochi giorni alla nostra tappa di BRESCIA, che sarà il 24 febbraio. Due settimane dopo, il 10 marzo, saremo a MILANO.

Abbiamo ancora qualche posto per partecipare al convegno e poter richiedere anche la REVISIONE DEI DOCUMENTI PRINCIPALI DELL'ASSOCIAZIONE.

Come funziona?

Con soli 95 euro potrai partecipare alla nostra formazione sui soci e in più far controllare da noi i documenti principali della tua associazione per capire se sono in ordine oppure no. 

Infatti se acquisti il Biglietto “Formazione + Revisione Documentale” ti chiederemo di inviarci questi documenti:Statuto, Rendiconto economico, Verbali dell’assemblea di soci e Verbale del direttivo in cui approvate le quote sociali, più altri due documenti a tua scelta che noi controlleremo per te. 

Dopo la formazione della mattina ti fermerai a pranzo con noi e nel pomeriggio avrai un colloquio individuale con un nostro consulente che ti dirà se i tuoi documenti vanno bene o c’è qualcosa d sistemare.

E' un'occasione imperdibile per fare un primo check up alla tua associazione

>>>CLICCA QUI PER PARTECIPARE AL CONVEGNO SUI SOCI<<<

Ti aspettiamo!


 

Newsletter SdS: Aperte le iscrizioni al seminario "A Scuola di nutrizione"

Una buona alimentazione rappresenta la base di un corretto stile di vita e consente al nostro organismo di funzionare al meglio. In ambito sportivo, dove la richiesta energetica è finalizzata al miglioramento della performance, un'alimentazione corretta è di grande ausilio e diventa in molti casi parte integrante della preparazione atletica. I criteri di scelta della qualità e quantità delle sostanze nutrienti tra gli sportivi, hanno mostrato nel tempo una progressiva evoluzione. Nell’'antica Grecia, l'uomo e quindi anche l'atleta era prevalentemente vegetariano e si nutriva di cereali, frutta, e verdure. L’alimentazione proteica dello sportivo è fondamentale per il mantenimento della massa muscolare per cui è importante saperne scegliere le giuste fonti. L’obiettivo del corso è quello di proporre una maggiore conoscenza dell’utilizzo dei carboidrati, fornendo inoltre una diversa scelta proteica come occasione alimentare per tutti, sportivi e non.
Particolare attenzione sarà rivolta alla proposizione di menù per i giovani studenti e atleti per favorire la concentrazione attraverso un sano ed equilibrato apporto di nutrienti.

DIDATTICA
Il seminario, che si terrà presso le strutture della scuola di cucina “A Tavola con lo chef”, fornirà importanti linee guida alimentari. La giornata vedrà la presenza di esperti della nutrizione dell’Istituto di Medicina e Scienze dello Sport del Coni e di un cuoco che accompagnerà i partecipanti nell’apprendimento dei valori nutrizionali attraverso dimostrazioni pratiche. Il seminario si articolerà in due momenti distinti: nella prima parte l’attenzione sarà rivolta alla riscoperta dei cereali, come alternativa alla pasta con un interesse particolare verso gli alimenti gluten free per fornire una opportunità di sperimentare soluzioni alternative e corrette alla cucina tradizionale. Nella seconda parte l’attenzione sarà rivolta agli alimenti ricchi di proteine e ai cibi antiaging necessari al mantenimento dell’equilibrio organico dell’individuo.

Visualizza il programma del seminario

DESTINATARI
Il seminario è aperto a tutti ed in particolare a coloro che sono interessati ad acquisire competenze necessarie per una corretta alimentazione rivolte agli atleti di alto livello, agli sportivi amatoriali, alle figure professionali che lavorano nell’ambito della formazione scolastica e sportiva.

DOVE
Scuola di cucina A tavola con lo chef, Via della Pineta Sacchetti, 263 00168, ROMA

QUANDO
2 marzo 2018

QUOTA
€ 150 + € 2 (bollo amministrativo)

CREDITI FORMATIVI
Al termine del seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Le organizzazioni di categoria e gli Ordini Professionali possono riconoscere, in base alla tematica trattata, il rilascio di crediti formativi. Il corso verrà inserito nella piattaforma SOFIA- MIUR, per l’aggiornamento degli insegnanti ai sensi della direttiva MIUR 170/2016.
 

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Per consentire la giusta interazione dei partecipanti con lo chef e ottimizzare gli spazi dedicati il corso prevede la partecipazione di un numero massimo di 30 partecipanti selezionate in base all'ordine di arrivo delle iscrizioni. Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro martedì 27 febbraio. Dopo aver effettuato la registrazione sul sito della Scuola dello Sport, compilare il modulo online presente all’interno della scheda del seminario. Compilato il modulo si riceve una e-mail di conferma con i dati per effettuare il bonifico. L’iscrizione si riterrà completata con l’invio a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. della copia del bonifico.

INFORMAZIONI
Tel: 06/3272.9187 - 9175
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il seminario si terrà al raggiungimento di un numero congruo di partecipanti.

CODICE CORSO
D-01-1
 

 

 

Ultima modifica ilDomenica, 18 Febbraio 2018 16:50
Copyright Judo Club Castellanza © 2013 | P.IVA 02866720127 |C.F. 90019360123 | Sito realizzato da Alessandro Branca